“I biglietti da visita non si usano più”
“Sono superati” 
“Non serve fare i biglietti da visita” 
Tutte credenze popolari secondo le quali il biglietto da visita è superato e non ha più la sua utilità. Eppure se ci pensiamo, quando incontriamo qualcuno e gli parliamo di noi e di quello che facciamo, nel momento in cui ci chiede dove può trovarci, la prima reazione è quella di pensare : ” Ah, se avessi il biglietto da visita gli darei quello e via!”. 
Ed ecco che qui ci siamo già risposti da soli. 
Ma cosa c’entrano i biglietti da visita col caffè
Un biglietto da visita ci rappresenta, o almeno, uno di quelli fatti bene che non incasina la mente del nostro interlocutore, ma che sa comunicare chi siamo e molto spesso come lavoriamo. 
Ma perchè parlo di caffè e biglietti da visita nello stesso post? 
In realtà potrei trovarvi centinaia di cose in comune, ma va ne dirò solo cinque, le più importanti. 
  • Sveglia, inizio, mattino
  • Accoglienza, incontro, conoscenza
  • Sapore, riconoscibile, memorabile
  • Sensazioni, ricordi, curiosità
  • Persistenza, unico, originale
Un biglietto da visita dice chi siamo, cosa facciamo e, molto spesso, anche come lo facciamo. 
Dice di noi quello che gli altri non sanno e quello che vorremmo sapessero, ma parte dal primo approccio, dall’inizio. 
Come il caffè, è come un risveglio per chi ci conosce per la prima volta. Come una ventata d’aria fresca, e non vogliamo quindi che dimostri chi siamo veramente? 
È quello che precede un’incontro conoscitivo, quello che precede la presentazione ufficiale. 
Quello che gli altri ricorderanno di noi, ma se ne ricorderanno? 
L’aroma del caffè si riconosce anche da lontano, ma quello che ci rimane impresso è il sapore, molto spesso deciso, duro, tosto. E si sa, con il caffè è facile sbagliare, e beccare quello dal sapore schifoso e che non dice nulla, vero?
Sapendo questo possiamo decidere se muoverci di conseguenza e farci ispirare dalle sue qualità. 
Quindi ecco, non snobbiamo i biglietti da visita perchè si pensa che siano superati. Riconosciamo il loro potenziale e sfruttiamolo al meglio. 
Per un inizio deciso e che risvegli l’interesse e la curiosità.
Nei prossimi post entreremo più nel dettaglio scoprendo l’anatomia di un biglietto da visita e come realizzarlo.
Continuiamo a parlarne sul gruppo facebook ‘Grafica per super Brand’! Ti aspettiamo di là!