Mi chiamo Valentina, sono una grafica e ti aiuto a trovare un’identità visiva capace di mostrare al mondo il tuo stile. Mi occupo di Brand identity e Wedding suite.
Credo che ognuno di noi, nel business e nella vita, sia un’eroe dei giorni nostri. Insieme a te mostrerò al mondo il tuo superpotere nascosto;  entreremo in sintonia studiando un tuo stile e una tua palette di colori, affinchè il progetto ti cada a pennello come un abito. Un abito da supereroe; Un costume che invece di nasconderti ti scopra al mondo.
 
Sono convinta che la vita sia troppo breve per passarla a far ciò che non amiamo; ecco perchè credo che valga sempre la pena tentare, darsi delle seconde occasioni. A volte bisognerebbe tappare la vocina delle paure e darsi la possibilità di mettersi in gioco.
Quello che otterrai lavorando con me saranno gentilezza e professionalità; se servirà spronarti non avrò remore, sarò sempre pronta a darti una cattiva verità piuttosto che una buona bugia. Perchè nel business questa è una delle chiavi del successo; essere sempre sinceri con noi stessi,  senza crearsi castelli in aria. Con la ricerca del giusto equilibrio troveremo un’identità visiva appropriata, che sia in grado di trasmettere il 100% di te stesso. Sarà proprio la tua personalità a contraddistinguerti.

WEDDING SUITE

La mia esperienza mi ha permesso di accomunare grafica e partecipazioni creative. Accompagno splendide coppie di innamorati su un percorso di colori, creo temi capaci di trasmettere le loro personalità e passioni. Combinando dolcezza e originalità realizzo una moodboard completamente personalizzata, per creare il loro perfetto disegno d’amore.

BRAND IDENTITY

La grafica si studia: sui libri, sui banchi di scuola, in università, tramite corsi e workshop.  Nessuno però insegna a combinare le capacità empatiche con il talento creativo. Ecco perchè lavoro sempre in perfetta connessione con il mio lato spirituale. La brand identity è un processo creativo, che necessita di equilibrio, passione e amore.

IL MIO PERCORSO

Nata in Sicilia, classe ’89 in pieno centro caotico e sempre sveglio. Già da piccolina, per la gioia di mamma, riempivo pagine, libri e qualsiasi superficie mi capitasse sotto mano con scarabocchi, disegni ed elaborazioni mentali di ogni genere.
Le mie passioni negli anni hanno sempre riguardato la carta, la possibilità di mostrare una parte di me che altrimenti sarebbe rimasta nascosta. Come la scrittura, compagna di vita da che ne ho memoria; la fotografia, il disegno, il cucito e le arti manuali, che mi hanno dato la precisione che altrimenti non avrei.
Queste passioni le ho identificate nel tempo; da piccola non sai che strada intraprendere, e ancora indecisa ti lanci un po’ su tutto. C’è voluto del tempo per capire che tutto ciò riconducesse alla grafica. Così ho deciso di studiare, di darmi un’occasione nonostante le paure. Ho deciso di credere in me stessa e nelle mie potenzialità;  non volevo arrendermi all’idea che nella vita non avrei avuto altra scelta se non fare una professione che non mi piacesse.
Assistente domiciliare, poi segretaria, poi lavorando in aziende che ti chiedevano il massimo e davano il minimo;  il pensiero tornava sempre lì. Mi sentivo costretta in un abito che non sentivo mio, in una versione di me stessa che non si sentiva libera.
Ho deciso di mollare tutto, di dire di no a quel lavoro a tempo indeterminato, che sembrava davvero senza fine; ho detto no alle 12 ore fuori casa dal martedì alla domenica. Per dedicarmi finalmente a ciò che ho sempre amato.
Ed è qui che inizia ufficialmente la mia attività lavorativa come freelance.

AMO

HIPPIE
Lo stile hippie e la spiritualità; credo che il cambiamento sia alla base della crescita personale.
NERD
Le serie tv. Ne faccio fuori a badilate, soprattutto se investigative, legate al mondo Marvel™ o che parlano di zombie
IN LOVE
Condividere le giornate dal 2008 con Andre, il mio compagno di vita e di progetti. Informatico durante la settimana e game designer nel tempo libero.
SCRIVERE
Seguendo l’istinto, spesso senza un motivo specifico, lasciando andare le emozioni. Ho un armadio pieno di diari che possono dimostrarlo, e forse un giorno riuscirò a pubblicare questa mole di pensieri sparsi qua e là.