ci concentriamo su una visione troppo perfetta senza pensare ai contenuti

La ricerca di una grafica perfetta ci allontana dal cuore del lavoro. 
E ve lo dico da grafica, cosa che i colleghi potrebbero linciarmi. Ma sapete che c’è? 
C’è che prima di tutto siamo persone.
Persone con degli impegni, con delle vite, magari dei bambini. E se pensiamo a tutte le volte che ci chiedono di essere perfetti ecco che subito ci sentiamo sbagliati, che ci sentiamo sempre ‘non abbastanza’. 
Perchè è proprio il concetto di perfezione ad essere deleterio.
A volte basta spostare lo sguardo in un’altra direzione per vedere meglio l’orizzonte. 

- grafiche perfette + grafiche pulite

Consideriamo una cosa, seguitemi in questo ragionamento. 

Creare grafiche perfette, se lo facciamo autonomamente, a meno che non ci si affidi ad un professionista, tendenzialmente è qualcosa che crea stress. 

Ma il concetto di grafica stesso è di comunicare un messaggio in modo che sia funzionale. 

Esteticamente bello, certo, ve lo concedo. Ma non perfetto! Lo stress da grafica perfetta lasciamola a chi ha scelto di lavorare in questo campo. (alziamo la mano) Ma neanche noi in realtà, sapete? 

Ho visto di quegli errori in alcuni caroselli che lasciamo perdere, ma siamo umani e la perfezione non esiste. 

Quando ce lo metteremo bene in testa, allora smetteremo di volerci mostrare come non siamo solo per la rincorsa al primo posto. 

nessuno noterà una grafica brutta

E che te lo dico a fare? Vero, è verissimo! 
Ma chiunque adorerà un contenuto favoloso con una grafica pulita. 
Se non si è perfetti non significa che si è pessimi. Mettiamolo bene a mente questo concetto, ok?
Le grafiche che funzionano meglio sono quelle che seguono la regola del ‘less is more’, esatto?
Ecco, chiediamoci perchè?
Perchè la gente ha bisogno di semplicità, tutti ne abbiamo bisogno. Io, tu, tutti. 
In una società in cui siamo circondati dall’eccesso anche nella grafica fidati che questa cosa si nota. 
come deve essere una grafica pulita?

NON FOCALIZZARTI SULLA PERFEZIONE

Ripeto, essere dei perfezionisti può andar bene, se questo a lungo andare non ci crea problemi, ok? 
Ma se iniziamo a viverla male, se ci sentiamo persi, senza una direzione visiva, allora c’è qualcosa che non va. 
E in quel caso non sono le grafiche stesse, quanto la ricerca di qualcosa che ci toglie attenzione dal punto focale: il perchè stiamo facendo quello che stiamo facendo.
La grafica è importantissima, è il nostro biglietto da visita. Un cliente prima ancora di vedere i nostri contenuti vede la nostra comunicazione. Già da quella capisce chi siamo, si fa un’idea. 
Se ben strutturata capisce anche il carattere che abbiamo, i nostri valori e soprattutto come ci differenziamo dagli altri. 
La grafica può essere divertente, ma non va vissuta come una dittatura nella quale se non segui le regole sei fuori.
Perchè chi vince, spesso le regole impara anche  farle sue.